Seguici su

Numero di visite: 1947

EMERGENZA COVID-19

6 Gennaio 2021

Decreto Legge: Ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19

CITTÀ DI CARLENTINI

 

DECRETO LEGGE
Decreto-Legge 5 gennaio 2021 n. 1 (Raccolta 2021)

 

Ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19

 

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

EMANA
il decreto-legge in allegato

 

Le regole sempre valide dal 7 al 15 gennaio 2021

 

1) È sempre vietato uscire dalla propria regione.

2) Rimane il coprifuoco dalle 22 alle 5 e rimane l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto e al chiuso. Vietati gli assembramenti e le feste sia nei locali pubblici, sia nei luoghi privati.

3) È sempre consentito – quindi anche nei territori che entreranno in fascia rossa – «spostarsi, una sola volta al giorno, in un massimo di due persone, verso una sola abitazione privata del proprio comune. 

4) Alla persona o alle due persone che si spostano potranno accompagnarsi i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con queste persone convivono». Se si è in fascia arancione lo spostamento per la visita a parenti e amici è consentita all’interno della regione.

 

7 e 8 gennaio: ZONA GIALLA

 

Sono aperti i bar e i ristoranti fino alle 18. Per la consumazione al tavolo rimane l’obbligo di stare al massimo in quattro persone se non conviventi.
Dopo le 18 è consentito soltanto l’asporto di cibi e bevande – senza possibilità di consumarlo nelle adiacenze del locale – e la consegna a domicilio.
Sono aperti tutti i negozi e i centri commerciali.
Sono aperti i parrucchieri e i centri estetici.
Si può uscire liberamente dalle 5 alle 22, purché si rimanga nella propria regione.
All’aperto si può fare attività motoria e sportiva individuale.

 

9 e 10 gennaio: ZONA ARANCIONE

 

Sono chiusi i bar e i ristoranti, ma si può prendere cibo e bevande da asporto fino alle 22, e ordinarlo a domicilio.
Sono aperti supermercati, farmacie, edicole e tabaccai ma anche i negozi al dettaglio.
Sono aperti i parrucchieri e i centri estetici.
Ci si può muovere liberamente all’interno del Comune di residenza tra le 5 e le 22.
Sempre e solo all’aperto si può fare attività motoria e attività sportiva individuale.

 

11: torna la divisione in fasce

 

Dall’11 al 15 gennaio torna la divisione dell’Italia per fasce di colore.
Sarà valido il monitoraggio reso noto l’8 gennaio per misurare l’Rt e gli altri parametri dell’Istituto superiore di sanità.

 

Secondo le previsioni:

 

Con l’Rt sotto l’1 le regioni dovrebbero rimanere in fascia gialla.
Con l’Rt pari a 1 si va in fascia arancione.
Con l’Rt pari a 1,25 si va in fascia rossa.

 

Ogni governatore potrà firmare ordinanze più restrittive rispetto a quelle del governo su scuole, aperture dei negozi e centri commerciali, altre attività o spostamenti.
I sindaci potranno chiudere piazze e strade per evitare gli assembramenti.

 

 

Decreto Legge: Ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19
torna all'inizio del contenuto